Termine

< December 2014 >
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        






Share |
*
LA COLOMBA - Barbara Honer

Descrizione e programma del giorno


Traduzione Bianca Maggi


MALATTIA? SALUTE?
CONSAPEVOLEZZA CRISTALLINA DEGLI ORGANI


2 1/2 GIORNI DI INTENSIV-WORKSHOP
CON MELCHIZEDEK, MICHELE E METATRON e SABINE WOLF
4 – 6 aprile e 11 – 13 aprile 2008 nel Puntoluce

11 – 13 luglio 2008 a Orpund/Bienna Svizzera


Temi
Il corpo di cristallo e la vecchia industria della salute
L’intelligenza degli organi nelle diverse dimensioni
Le forze auto-guaritive degli organi interiori e correnti fluenti
Il cuore come cuore di tutti gli organi, sistemi corporei e correnti fluenti
Fare la scelta tra malattia e salute e metterla in pratica


La dirigenza spirituale


Melchizedek

49 maestri stavano intorno al mio letto in cerchio, durante il mio processo drammatico dei 21 giorni, irradiando la loro forza, intelligenza ed amore nel mio campo corporeo. Il loro capo è Melchizedek. Questi 49 maestri bianchi della trasformazione del corpo umano nella svolta dei tempi sono quei medici cosmici che seguono tutte le operazioni della prima fase della trasformazione (vedi lezione 21). Loro hanno concentrato su di se la volontà di trasformazione di tutti gli umani e possono per ciò agire al posto e in nome nostro, se noi decidiamo questo.


Loro operano rispettivamente con cinque raggi bianchi: due raggi fluiscono dalle loro mani. Questi conducono gli intenti in spazi elevati e aprono agli umani forme superiori di capacità d’azione, del dare e ricevere e dell’espansione. Rispettivamente due raggi fluiscono dai loro occhi che irremovibilmente sono diretti sull’umano, aprendo la sua vista limitata, rinforzando la facoltà visiva interiore ed esteriore, come anche l’intuizione e la capacità della percezione e comunicazione superiore. Rispettivamente un raggio dai cuori dei maestri, apre il cuore spaccato dell’umano, portandolo irreversibilmente nell’uno cuore, nel quale il cosmo e tutti pianeti, lo spirito e la materia sono UNO.


Cinque raggi danno e ricevono e aprono i veli tra le dimensioni. Questo comporta conseguenze “solide” per il corpo. Tutte le malattie corporee e fisiche, sintomi e limitazioni, si liberano dal campo corporeo e non possono più riprodursi. Malattie e sintomi nuovi, virus e incidenti, non possono più raggiungere il corpo. Ci sono ugualmente chiare conseguenze per la consapevolezza: la consapevolezza di Cristo amorevole usa ora il suo corpo per aiutare anche altri umani, in tanti modi. La consapevolezza di Buddha intelligente studia ora il suo corpo per aiutare anche ad altri umani, in modi diversi. 


Talmente infinitamente lontano sembra d’essere, l’essere elevato senza nome e origine, Melchizedek, talmente vicino mi stava in questo periodo. Mi dava risposte chiare alle mie domande e indicazioni per il sollievo dei dolori. Mi avvisava di non assumere troppo succo di limone, perché così avrei creato una meta spirituale da evitare. Mi spiegava le fasi della trasformazione del mio corpo, mi permetteva tanti sguardi dietro i veli e mi lasciava documentare il processo. Ugualmente vicino sarà a voi, se lo permettete, nel Workshop o a casa.



Metatron

Melek Metatron è, come Melchizedek, un essere senza nome e origine, lui però nello spazio degli Arcangeli ed Elohim, dei quali è padre e capo supremo. Quando Melchizedek opera con i suoi maestri bianchi nello spazio fisico e organico dell’umano, Metatron custodisce la nostra presenza angelica e ci aiuta ora, nell’inizio del tempo nuovo, ad aprirli. Questo compie il ritorno dell’umano corporeo nell’universo spirituale.


Lui manda la luce indifferenziata per il nostro processo corpo-luce. Lui fluisce e danza nella nostra colonna vertebrale e nel DNA, nel nostro respiro che attraversa le dimensioni. Mentre noi, nel suo nome e incarico, installiamo delle colonne di luce nel mondo, lui crea nel nostro nome ed incarico queste case nuove, nelle quali abitiamo e lavoriamo, danziamo e vortichiamo, strutture che per un po’ di tempo ci conducono attraverso il caos e la trasformazione, ad una grande forza e chiarezza. Il PUNTOLUCE ha esattamente la pianta della sua colonna di luce a doppio manto e la casa agisce e trasforma in maniera elevata.



Michele

Il terzo nell’alleanza della guarigione, nel diventare integri e nel ritorno dell’umano, è l’Arcangelo Michele che ora guida la fusione dei poli e contrasti di una volta, nella consapevolezza cellulare dei nostri corpi, come l’integrazione delle energie galattiche nella nostra matrice di vita, soprattutto nel nostro DNA e il suo raccordo al reticolo della terra. Così diventa l’insegnante cosmico, conducente e trasformatore della nostra consapevolezza umana che senza il raccordo alla consapevolezza planetaria nuova non potrebbe celebrare nessun altro sviluppo.


La connessione con gli esseri dei mondi spirituali certamente, non dovrebbe essere guardata pensando che soltanto loro ci aiutino a diventare sani e integri, che solo loro possono avvicinarci e aprirci al cielo e ai mondi cosmici. Perché anche noi siamo specialisti e maestri della spiritualizzazione della materia. Noi siamo scesi in questi spazi densi, per operare qui anche per gli esseri e mondi dello spirito, anche per avvicinare e aprire loro alla terra e ai mondi corporei, quando il tempo sarà maturo! Ed è maturo.


Scopo e meta del Workshop

In questo Workshop si tratta di conoscere e usare le intelligenze superiori dei nostri organi interiori, sistemi corporei e correnti fluenti. Vogliamo percepire la relazione tra i nostri organi e quelli della terra e del cosmo, aprirli e ristabilire una comunicazione viva durevole per sempre. Perché soltanto la totale apertura di queste vie di comunicazione ci garantisce un ottimale flusso d’energia, scambio d’energia e trasformazione d’energia, come la scoperta di ulteriori spazi di vita propri: sia quelli che una volta abbiamo separato da noi, sia quelli che non sono mai esistiti.


Vogliamo entrare negli organi stessi e percepire la loro intelligenza, esplorarli e farli diventare un’intelligenza integrale, un’intelligenza dal cuore e saggezza attiva aperta. Perché l’intelligenza di ogni singolo organo e sistema corporeo è latente, passivo e inattivo, presente anche nel cuore. Questa vogliamo attivare, perché con essa otteniamo l’accesso ai nostri organi nella loro forma d’intelligenza superiore, agli organi della terra e del cosmo e in questa fusione delle tre dimensioni, agli organi e campi di vita degli altri umani. Così possiamo semplicemente riconoscere le loro malattie e squilibri, diagnosticarli e guarire nella comunicazione, nei nostri stessi organi.


La vostra preparazione

Leggete questi testi e meditateci sopra, respirateli. Connettetevi con gli esseri qui parlanti e nominati e permettete loro di operare in voi ed essere uno con voi. La chiave dell’essere sani e interi, sta in queste parole e nel loro spirito che è uno con voi. Offriteli il vostro servizio d’amore che loro aspettano.


Entrate nelle vostre meditazioni e fasi di pausa, nei vostri organi interiori, sistemi corporei e correnti fluenti, come nei sette elementi del vostro corpo (vedi lezione 6 e 7) e irradiate la luce dei vostri cuori negli organi.



*
SPIRALE - Ingrid Koniezny

Estratto da AKTUELLES (TEDESCO)
Del 10.02.2008
Ricevo meravigliosi diritti d’ispezione nell’anatomia e patologia e al rapporto spirituale con i vecchi e nuovi metodi curativi, piccoli trucchi geniali, come spostare per breve tempo un avvenimento di malattia su un piano di vita parallelo, per rinforzare per primo il corpo, per equilibrare e illuminare, prima che l’avvenimento torni.


Provate a immaginarlo: Il tumore (molto grande) con tutte le sue metastasi, abbandona lo spazi corporeo oscuro e stretto magnetico, nel quale stava molto bene, giovedì sera per ritornare sabato mattina a “casa”. Ma ora è luminoso, ampio e trapassato dall’elettricità spirituale. Cosa pensate che accada? Lui prova una crisi d’identità forte e cerca, finché ci riesce, angoli scuri, nei quali installarsi di nuovo. Ma non ne trova. Mentre sta cercando di orientarsi, arrivano le prossime onde di luce, lo giocano e lo accarezzano, lo solleticano e lo circondano e trovano la via nel suo cuore e lo liberano dalla sua ulcera corporea.


Così si aggira una minaccia di morte corporea immediata, entro pochi giorni, in un’onda di luce enorme, cambiando il corpo e la vita, aprendo grandi prospettive lì, dove finora regnavano tran tran, routine e stress giornaliero.


Melchizedek, Michele e Metatron, evidentemente stanno preparando un tema che sia per i colpiti che per i terapeuti sarà una rivelazione.

Vi saluto con gratitudine e amore
Sabine